Home divisorio Altri sport divisorio News divisorioIl maltempo non spaventa i 450 al via della Introbio-Biandino

Il maltempo non spaventa i 450 al via della Introbio-Biandino

30/06/2014

Galleria fotografica

Il Centro Sportivo Cortenova ha organizzato ieri la Introbio-Biandino, gara di corsa in montagna e mountain bike sul percorso di 8.2 km con un dislivello positivo di 960 metri con partenza dalla piazza principale di Introbio per raggiungere la Bocca Biandino a 1496 metri di altezza.  

Iniziamo con la gara di corsa a piedi che ha visto 344 atleti al traguardo ed il successo dello specialista Carlo Ratti, atleta dei Falchi Lecco, bravo a completare il tracciato in 43.15 precedendo il compagno di squadra Eros Redaelli, secondo in 44 minuti netti. A completare il podio Simone Paredi dell'Esercito in 45.21. Tanti i lecchesi nelle primissime posizioni: 4. Matteo Gianola (Premana) 45.57; 6. Davide Invernizzi (C.A. Lizzoli) 46.22; 7. Paolo Bonanomi (Falchi) 46.47; 8. Lorenzo Vittori (Premana) 46.55; 9. Attilio Artusi (Cortenova) 47.27; 10. Oscar Perego (Evolution Sport Team) 47.55; 11. Mauro Gianola (Premana) 47.59; 13. Stefan Goretti (Pol. Pagnona) 48.39; 15. Roberto Artusi (C.A. Lizzoli) 49.02; 17. Simone Panzeri (Osa Valmadrera) 49.36; 19. Leonardo Gianola (Premana) 51.17.  

In campo femminile successo di Daniela Gilardi della Sev Valmadrera in 58.52 battendo Maria Gianola (Cortenova) seconda in 59.22 e Federica Tagliaferri (Pol. Pagnona) terza in 1:03.20. Ai piedi del podio Elena Gattuso (Sev Valmadrera) quarta in 1:04.52, mentre le due atlete del Premana, Debora Gianola ed Eleonora Gianola sono quinta e settima in 1:06.08 e 1:13.04 con Marta Degani del Cortenova decima in 1:14.39.  

Stesso percorso per la prova in mountain bike con 108 finishers. Vittoria per Massimo Colombo dell'Osa Valmadrera in 42.52 con Romeo Arrigoni del Cortenova secondo in 43.25 e Mauro Arrigoni del Bike TEam Valsassina terzo in 43.44. Bravi anche Claudio Tornaghi del Team Biciaio Merate, quinto in 45.25, Andrea Artusi della Corno Marco Lecco, sesto in 45.35, e Lazzaro Piu del Peli Bike di Introbio, ottavo in 46.13. La gara in rosa premia Tania Manzoni (Peli Bike), vincitrice in 51.54 con Laura Valsecchi (Osa Valmadrera) seconda in 1:05.09 e Lara De Santis (individuale) terza in 1:11.24.

Claudio Zubani

In collaborazione con a: