Home divisorio Altri sport divisorio News divisorioAndrea Crippa vola in finale A, Andrea Colombo in finale B

Andrea Crippa vola in finale A, Andrea Colombo in finale B

10/08/2013

Blucelesti in azzurro

[foto www.canottaggio.org]



Andrea Colombo in finale B del doppio, Andrea Crippa in finale A nel quattro di coppia. È questo l’esito agrodolce delle semifinali dei Mondiali Junior di Trakai che, oggi all’ora di pranzo, hanno visto scendere nelle acque lituane i due gioielli della Canottieri Lecco a pochi minuti di distanza l’uno dall’altro. E le lacrime di Colombo per il mancato accesso alla finale A del doppio sono state asciugate subito dopo dalla bella prova di Crippa, che domani potrà dunque difendere il titolo mondiale vinto un anno fa a Plovdiv, sempre nel quattro di coppia.

Ma andiamo con ordine. Prima di mezzogiorno è stato Colombo a gareggiare col cremonese Alessandro Montaldi nel doppio. L’Italia parte bene e ai 500 metri è terza alle spalle di Polonia e Romania. Col passare del tempo però gli azzurri accusano la fatica e vengono scalzati dalla zona qualificazione dalla Gran Bretagna, transitando a metà gara in quarta posizione. La forza dell’Italia va scemando fino all’ultimo, sino al 6° posto finale, a 21 centesimi dalla Danimarca.
«Siamo partiti - dice Colombo - con l’idea di dare il massimo fin da subito, non avendo niente da perdere. È stata un po’ una gara kamikaze e infatti dopo una prima parte al passo dei più forti, siamo andati via via spegnendoci. Ora cercheremo di dare il massimo nella finale B per chiudere comunque bene».
Finale B che si corre domani mattina alle 10.12 italiane.

Pochi minuti dopo ecco la semifinale del quattro di coppia con Andrea Crippa in barca con Andrea Guanziroli e Riccardo Coan della Lario e Stefano Morganti della Tremezzina. In questo caso la gara dell’Italia è regolare e quasi perfetta, con la qualificazione alla finale mai in discussione. In partenza sono Nuova Zelanda e Slovenia le barche più veloci. Ai 500 metri l’Italia è terza, m a metà gara gli azzurri passano in seconda posizione, alle spalle dei neozelandesi ma contenendo senza affanni il tentativo di recupero di Sud Africa e Australia. In finale, con Nuova Zelanda e Sud Africa, l’Italia troverà Germania, Stati Uniti e Cina.
«È stata una bellissima semifinale - commenta Crippa - e abbiamo saputo mantenere un buon ritmo dopo esserci imposti nei primi metri. In finale l’incognita sarà la Germania, che non abbiamo mai incontrato, mentre la Nuova Zelanda sappiamo che è più forte nella parte centrale della gara, per cui dovremo sorprenderla all’inizio e alla fine. Siamo pronti per dare tutti noi stessi e superare i nostri limiti per far sì che questa sia una finale indimenticabile».
Appuntamento domani alle 13.10 italiane.

Marco Valsecchi

In collaborazione con a: