Home divisorio Rugby divisorio News divisorioDopo l'ottimo finale, il Lecco può pensare in grande

Dopo l'ottimo finale, il Lecco può pensare in grande

15/05/2014

Galleria fotografica

Tempo di bilanci in casa Unicalce Rugby Lecco, dopo la conclusione del campionato di Serie B che ha visto i ragazzi guidati da Sebastian Damiani conquistare uno straordinario sesto posto, traguardo impensabile dopo aver chiuso il girone di andata in penultima posizione.  

«Sono molto soddisfatto per i ragazzi» spiega il presidente Stefano Gheza, «che sono riusciti a vedere i risultati del loro lavoro. All'inizio hanno sofferto un po' tutti il cambiamento del metodo di lavoro introdotto da Damiani, ma non si sono mai scoraggiati e negli ultimi mesi la cosa che fa più piacere è stato vedere un grande cambiamento di atteggiamento. Sebastian ha saputo portare una mentalità vincente, facendo crescere la consapevolezza nei propri mezzi e l'autostima nella squadra. Personalmente ero certo che prima o poi i risultati sarebbero arrivati perché si sono sempre allenati nel modo migliore».  

Grandi meriti quindi per l'allenatore italo-argentino, al suo primo anno nel doppio ruolo di mister e giocatore, ma anche per il resto dello staff tecnico, confermato in toto per la prossima stagione: «l'anno scorso quando è arrivato non conosceva tutte le persone dello staff e anche se lo avevamo nominato direttore tecnico sia delle squadre senior che delle giovanili, eravamo stati noi a scegliere i vari ruoli. L'anno prossimo sarà diverso perché sarà lui stesso a decidere i vari spostamenti di tecnici da una squadra all'altra, mentre per la Serie B resterà tutto invariato con Locatelli a fargli da vice». La squadra bluceleste, come detto, è stata protagonista di un girone di ritorno eccellente, con una media punti degna di una pretendente ai playoff che fa sognare i tifosi in vista della prossima stagione. «La nostra volontà è quella di arrivare sempre più in alto» prosegue il presidente «ed è chiaro che mantenendo questo collettivo, con un organico ed un metodo di gioco già collaudati, il prossimo anno partiremo con obiettivi diversi. Sebastian è una grande persona che sprona i ragazzi a non accontentarsi mai. Non dimentichiamoci inoltre che nel 2015 si festeggia il 40° compleanno del Rugby Lecco, quindi sarà una stagione particolarmente importante».  

Un ulteriore salto di qualità per pensare in grande potrebbe arrivare anche dall'innesto di nuovi giocatori di categoria: «stiamo già valutando alcune situazioni in tal senso per rafforzare ancora di più la squadra, ma è ancora presto per fare nomi o creare illusioni. Inoltre ci saranno 5 o 6 elementi dell'Under 18 che saliranno in prima squadra per proseguire il nostro progetto iniziato già l'anno scorso. Questo è importante perché ci consentirà di avere una rosa di una cinquantina di giocatori per allenarci al meglio e mantenere anche la squadra di Serie C». 

Claudio Zubani

In collaborazione con a:

Forum in manutenzione per rinnovo del server.