Home divisorio Rugby divisorio News divisorioIl Lecco domina contro Milano e chiude sesto tra gli applausi

Il Lecco domina contro Milano e chiude sesto tra gli applausi

04/05/2014

Trionfo bluceleste



Implacabile Rugby Lecco che questo pomeriggio ha sconfitto anche l'Asr Milano per 18-6 e, in virtù della sconfitta dei Caimani, chiude la stagione con un ottimo sesto posto. Un traguardo impensabile al termine di girone di andata, chiuso dai blucelesti al penultimo posto, in piena lotta salvezza, con tre sole vittorie. Dalla terza giornata del girone di ritorno il Lecco non si è più fermato, conquistando ben otto successi in nove gare giocate, battuto solamente sul campo del Settimo Torino.  

Contro un avversario già sicuro dell'accesso ai playoff per giocarsi la promozione in Serie A2, il Lecco di mister Damiani sfodera una prestazione maiuscola, comandando il gioco dall'inizio alla fine. Il risultato si sblocca al 6' con un piazzato di Brambilla al quale risponde poco dopo Canale per gli ospiti. Al 22' un guizzo di Milani, dopo un'azione di mischia, permette al Lecco di realizzare la prima meta che, con la trasformazione del solito Brambilla, porta il punteggio sul 10-3. Al 37' Brambilla ruba un bel pallone a metà campo, si invola verso la meta servendo poi Colombo che a pochi passi dalla linea passa a Valentini permettendo alla difesa ospite di recuperare e l'azione sfuma. Nel finale altra punizione di Canale e squadre al riposo sul 10-6.  

Nella ripresa è ancora Brambilla ad andare a segno su punizione al 6', mentre al 13' va segnalata una splendida ripartenza di Rusconi che si fa in slalom più di metà campo prima di essere fermato dalla difesa milanese. L'azione prosegue con una mischia, sugli sviluppi della quale il Lecco guadagna una punizione che Brambilla non riesce però a mettere a segno. Al 22' Denti chiude la partita finalizzando una mischia con la seconda meta bluceleste. Nel finale Shota viene fermato a pochi passi dalla terza meta lecchese. L'azione prosegue con una mischia che porta il blucelesti per due occasioni a sfiorare una nuova realizzazione, prima che i milanesi riescano a recuperare palla. Al 39' incredibile occasione per Rusconi che è bravo a rubare palla a tre metri dalla meta, ma incredibilmente se la lascia sfuggire sciupando la più nitida delle azioni d'attacco. Alla fine meritatissimo applauso per gli eroi blucelesti tributato dal numeroso pubblico presente al Bione.

Claudio Zubani

In collaborazione con a:

Forum in manutenzione per rinnovo del server.